Andreácula: Andreotti story 1976-1993 by Giorgio Forattini

By Giorgio Forattini

Show description

Read or Download Andreácula: Andreotti story 1976-1993 PDF

Similar italian books

Fuga dalla storia? La rivoluzione russa e la rivoluzione cinese oggi

Napoli, 2012; br. , pp. 312, cm 11,5x19,5. (Diotima. Questioni di Filos. E Politica. 13). Nel 1818, in piena Restaurazione e in un momento in cui il fallimento della rivoluzione francese appariva evidente, anche coloro che inizialmente l'avevano salutata con favore prendevano le distanze dalla vicenda storica iniziata nel 1789: period stata un vergognoso tradimento di nobili ideali.

Extra resources for Andreácula: Andreotti story 1976-1993

Sample text

_:_, ~;~":;:L. \~:~. " . ,. ocm~ m'"" piùgrandedellaragazzma. tadistorta. (b)Schemadella ca me radiA mes. ~ lineep iù ! --- : .. 1 __ , -. 7). La stanza viene vista come se fosse rettangolare e questa percezione fallace è così forte da creare u na distorsione dello spazio interno che genera un'errata pen:ezione delle persone che si vi hovano. 8 Fib'Ur~di Rubin, L'immaginedelvasosi altemaoonquelladi due volti. ln altri casi invece una stessa immagine visiva può dar luogo a due possibili congetture entrambe ugualmente valide, ma che sì escludono a vicenda.

22 Immagine fotografica originale bianca o in un'a rea nera, a seconda che il grigio di quell'area sia più ch iaro o più scur o del valore medio di g rigio pr esente nella foto. Solo che nell'im magine così trasformata, contenente solo ar ee bianche e aree nere, non si scorgeva la figura che ci è diventata appar ente solo dopo aver guardato la foto originale. n fenomeno si può verificare a partire da altre immagini di animali, o di oggetti, o anche di volti. Una volta che l'immagine fotografica sia stata trasformata in un'immagine di solo due toni, bianco e nero, cioè sia stata binarizzata, chi guar d a questa immagine non vi scor ge né un oggetto né un volto.

Scriveva infatti al suo amico, il pittore Ludovico Cigoli in una le ttera del 26 giugno 1612: «Conosciamo dunque la pr ofondità, non come oggetto della vista, per sé et assolutamente, ma per accidente ri spetto al chiar o et allo scur O» . In questa lettera Ga lileo af ferm ava anche che un oggetto tridimensionale, come una statu a, se illuminato da una sor gente di lu ce viene per cepito in rilievo come conseguenza del fatto che alcune parti appaiono luminose e a ltr e scur e. Galileo sosteneva inoltre che, se si pittu rassero le parti illuminate con vernice scura, così da fa r apparire la superficie della statu a unifo rmemente scura, sar ebbe possibile sopprimere completamente la per cezione del rilievo.

Download PDF sample

Rated 4.14 of 5 – based on 4 votes