101 stronzate a cui abbiamo creduto tutti almeno una volta by Severino Colombo

By Severino Colombo

Show description

Read Online or Download 101 stronzate a cui abbiamo creduto tutti almeno una volta nella vita PDF

Similar italian books

Fuga dalla storia? La rivoluzione russa e la rivoluzione cinese oggi

Napoli, 2012; br. , pp. 312, cm 11,5x19,5. (Diotima. Questioni di Filos. E Politica. 13). Nel 1818, in piena Restaurazione e in un momento in cui il fallimento della rivoluzione francese appariva evidente, anche coloro che inizialmente l'avevano salutata con favore prendevano le distanze dalla vicenda storica iniziata nel 1789: period stata un vergognoso tradimento di nobili ideali.

Extra info for 101 stronzate a cui abbiamo creduto tutti almeno una volta nella vita

Sample text

Francobolli allucinogeni sono stati sequestrati ancora nell’estate 2010 a Lecce. Se quello della carta impegnata, messa sotto la lingua, è davvero un modo per consumare acidi, è una fandonia la convinzione – ora per fortuna un po’ passata di moda – che la droga venisse smerciata ai bambini fuori dalle scuole per creare dei baby consumatori. 34. Perché i dobermann impazziscono? Ci sono persone che impazziscono per i cani e ci sono cani che fanno tutto da soli. A un certo punto impazziscono. Sono i dobermann.

Inoltre, testimonierebbero l’origine nordica della civiltà micenea: la popolazione, in seguito a un irrigidimento climatico, sarebbe scesa verso sud fondando nuove città (con nomi di località nordiche) e portando con sé il proprio bagaglio culturale di saghe e racconti orali che ha poi dato vita ai cicli omerici. 24. Un tuffo nel mare di petrolio La sapete la stronzata sul petrolio? No, non quella del prezzo gonfiato. Anche se pure quella è una balla: gli analisti ci avevano fatto credere che il costo del barile poteva solo salire e, invece, sorpresa!

Tutto ciò accadeva prima che si diffondesse, in maniera incontrollata, la voce che dal suo tronco uscissero strani rumori ed esseri ancora più strani. Secondo gli inglesi il tronco nascondeva tarantole e vedove nere. Le piante provenivano dall’Amazzonia, viaggiavano fino all’Europa con il loro “carico” e venivano acquistate da incauti amanti del verde nei magazzini Mark & Spencer. I distributori furono perfino costretti a smentire la notizia, che intanto era finita sul «Guardian». In Italia, dove la leggenda arriva nel 1987, la tarantola era divenuta una migala, un ragno tropicale peloso e dall’aspetto tutt’altro che rassicurante; e gli esemplari per pianta da uno erano diventati molti di più visto che il tronchetto conteneva – decine?

Download PDF sample

Rated 4.47 of 5 – based on 24 votes